Vai al contenuto

Manutenzione Stabili

lavori di manutenzione di stabili civili e industriali sono importanti in quanto permettono di avere sempre in sicurezza i propri impianti e i propri appartamenti o capannoni.

Le manutenzioni possono essere eseguite sia a livello ordinario che straordinario, e comprendono una serie di attività come il ripristino dell’intonaco e delle facciate, quello di rivestimenti e pavimenti, sia esterni che interni, le impermeabilizzazioni dei tetti e dei balconi, la rimozione e lo smaltimento dell’amianto, ove presente, il rifacimento dei cornicioni, le verniciature e le tinteggiature, e la messa in opera del cappotto termico.

Molti di questi lavori, nel corso degli ultimi anni, sono stati inseriti in una lista che prevede delle agevolazioni fiscali a favore dei proprietari. Nell’ambito dei lavori di manutenzione diverse aziende offrono anche la manutenzione e/o l’adeguamento dell’impianto elettrico.

Le manutenzioni agli stabili sono indispensabili

Tutte le attività di manutenzione relative a stabili sia civili che industriali devono essere eseguite con cura e svolte da aziende specializzate con operai e attrezzature idonee. La qualità di questa attività è infatti direttamente collegata con quella della manodopera utilizzata e con quella dei materiali e delle attrezzature. In questo modo le aziende sono in grado di garantire i migliori risultati alla propria clientela, mantenendo le strutture al massimo grado di efficienza. Infatti se si lasciano delle parti di stabili “ammalorate” si corre il rischio di compromettere la stabilità di tutto il complesso. Nel caso di stabilimenti di produzione questo può compromettere anche la funzionalità dell’azienda oltre che delle strutture.

Manutenzioni ordinarie e straordinarie

Le manutenzioni straordinarie si effettuano in occasione di problemi insorti in modo casuale o per eventi atmosferici eccezionali. Tra queste ad esempio la riparazione dei tetti di capannoni industriali colpiti da piogge intense o fulmini oppure la rottura della caldaia a causa di un guasto. Le manutenzioni ordinarie sono invece quelle programmate nel tempo che consentono di avere sempre uno stabile o un capannone industriali in perfette condizioni.

Per queste operazioni è anche possibile siglare un contratto con una azienda specializzata con indicate le cadenze temporali delle varie operazioni da eseguire. Tra le manutenzioni ordinarie sono comprese anche quelle degli impianti di riscaldamento e ventilazione. Per la manutenzione stabili si consiglia sempre di rivolgersi ad aziende specializzate che possono eseguire i lavori richiesti con la formula “chiavi in mano”, fornendo sia il personale operativo che i materiali, le attrezzature e tutto il necessario dal punto di vista documentale.

Il miglioramento energetico degli edifici

Nell’ambito delle manutenzioni straordinarie relative agli edifici rientrano anche i lavori per un miglioramento energetico degli stessi, attraverso opere come la sostituzione degli infissi e l’applicazione di pannelli costituenti il cappotto termico. Queste operazioni beneficiano di una possibile agevolazione fiscale per cui si effettuano risparmiando sul costo finale dell’opera in misura diversa a seconda dei lavori che si eseguono e delle classi energetiche che si migliorano.